Come accedere al nuovo YouTube: più lineare e veloce, con la Modalità Scuro

Semplicità, coerenza, bellezza”: queste le tre direttrici sulle quali YouTube ha studiato il nuovo design della piattaforma, annunciato il 2 maggio. Si tratta di un’anteprima riservata a un numero ristretto di utenti nel mondo, al quale però può accedere chi vuole, cliccando youtube.com/new.

Il design del sito — spiega l’azienda sul blog — è basato su un framework più veloce, chiamato Polymer (la libreria JavaScript open source introdotta al Google I/O per sviluppatori, anni fa): grazie al suo utilizzo è stata studiata la prima funzione a disposizione, Dark Theme (Modalità Scuro), lo sfondo scuro studiato per evitare il bagliore e offrire una migliore resa dei colori nei video. Per accedere allo schermo scuro da desktop, cliccare una volta sull’immagine profilo in alto a destra: l’opzione è disponibile nel menù a tendina.” L’azienda non ha chiarito se intende portarla anche su altri dispositivi, ma è immaginabile che ciò avvenga a breve.

Il nuovo design di YouTube, spiega la piattaforma, è pensato per dare massimo risalto ai contenuti, rimuovendo immagini che possano distrarre dalla fruizione dei video”. In tema di coerenza invece, hanno cercato di uniformare l’esperienza utente con l’intera piattaforma Google, esperienza mobile compresa.

1493806061_modalitàscuro

Leggi tutto QUI

Arrivano le dirette a 360° su Facebook

L’annuncio arriva dal produttore Insta360, pronto a supportare le dirette immersive del social network.

La fonte è più che verificata: le dirette a 360° di Facebook stanno arrivando in tutto il mondo. A dirlo è Insta360, il produttore di fotocamere deputate. Annuncia l’integrazione del supporto adatto alle dirette sul social network, sia per iPhone che per smartphone Android, proprio in occasione del loro lancio.

“Insta360 ha lavorato a stretto contatto con Facebook – scrive l’azienda – per assicurare un sistema unico, un’esperienza utente integrata. Grazie a questa integrazione, le telecamere Insta360 sono riconosciuti da Facebook come un modo per rendere i Live a 360 semplici, affidabili e divertenti”.

Il supporto è previsto sia per Insta360 Nano, sia per Insta360 Air, le telecamere plug-and-play, che per Insta360 Pro, la videocamera 8K di livello professionale, in arrivo. Le prime due si collegano direttamente alla porta di ricarica di uno smartphone, consentendo agli utenti di vedere facilmente quello che viene cattura in tempo reale sul proprio display del telefono, e di mantenere una connessione stabile durante le trasmissioni in diretta.

Insta360 ha anche collaborato con l’applicazione di live-streaming di Twitter, Periscope. L’Insta360 Nano è l’unico dispositivo che supporta in modo nativo le dirette a 360° su Twitter.

 

[Fonte: www.wired.it]

Google corre ai ripari dopo il boicottaggio degli inserzionisti su YouTube

Dopo l’aggiornamento delle linee guida per i valutatori di qualità nei risultati di ricerca, Google ha deciso di ha deciso di intervenire per diventare più incisivo nell’individuazione di contenuti inappropriati su YouTube e, soprattutto, di accelerare il processo di rimozione sfruttando sistemi di riconoscimento automatico dei contenuti, ma non solo…

Il momento è delicato: le cronache hanno riportato la netta posizione di alcuni inserzionisti che, nel Regno Unito, hanno ritirato le loro pubblicità dopo averle viste comparire associate a contenuti estremisti. Un vero e proprio boicottaggio, al quale hanno aderito nei giorni numerose aziende.

La soluzione proposta da Google è l’assunzione di “un significativo numero di persone” e strumenti che sfruttino le ultime novità che l’azienda vanta nell’Intelligenza Artificiale e nell’Apprendimento automatico per migliorare la capacità di revisionare contenuti discutibili per la pubblicità.

 

[Leggi QUI]

Passiamo 5 ore al giorno davanti a social network e TV!

A prescindere dal dispositivo, gli italiani trascorrono due ore al giorno davanti ai social network, e il più frequentato è YouTube!

Tanto piacciono i social media, quanto piace la tv. L’Italia sembra un paese che chiacchiera tanto quanto ascolta (la tv, però), che preferisce (anche se di poco) YouTube a Facebook e che deve ancora molto lavorare sull’e-commerce. Il Digital in 2017 Global Overview, presentato qualche giorno fa da We Are Social, scende nel dettaglio e fornisce più dettagliate impressioni sul mercato italiano. In particolare, su una popolazione complessiva di 59,80 milioni di persone, 30,21 milioni usano internet (leggi penetrazione del 66%, con una crescita del 4% sul 2016), 31 milioni sono utenti attivi sui social network (+11%). 50,77 milioni usano un telefono cellulare e 28 milioni usano i social via smartphone (+17% rispetto all’anno scorso).

Che l’Italia fosse un paese di persone che amano il telefono era già consolidato, ma anche il resto della tradizione continua a fare la sua parte: se il 96% della popolazione usa telefoni (di ogni tipo, mentre il 70% smartphone), solo la televisione se la gioca ad armi pari, con il 92%.

[Leggi tutto QUI]