Casting per nuova rappresentazione teatrale

SELEZIONI PER ATTORI E ATTRICI DI TEATRO

Sono  aperti i casting promossi dalla TM Communication, in collaborazione con altre produzioni professionali, per la ricerca di attori e attrici da impiegare negli spettacoli che andranno in scena in diverse città italiane durante la prossima stagione teatrale.

La scadenza per inviare la propria candidatura è fissata al 7 maggio 2019.

REQUISITI RICHIESTI

Agli aspiranti candidati sono richieste le seguenti caratteristiche:

  • disponibilità immediata per le prove di montaggio degli spettacoli, già a partire dal prossimo mese di maggio;
  • età scenica compresa tra i 20 e i 70 anni;
  • nessun tatuaggio e piercing visibile sul mani, viso e collo.

Le audizioni dei futuri attori della Compagnia si terranno presso il centro commerciale Val Vibrata Village a Colonnella (TE). La retribuzione prevista sarà comunicata ai partecipanti durante i casting.

COME PARTECIPARE

Per prendere parte ai casting per attori di teatro gli interessati devono compilare l’apposito form a questa pagina  Non mandare mail o cercare altri contatti dal web.

Coloro che saranno selezionati per partecipare al casting saranno contattati direttamente dalla compagnia teatrale che fornirà un breve estratto dei testi, da imparare a memoria.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

La modalità di navigazione privata è davvero così privata?

Fare ricerche in Rete in incognito non rende né invisibili né irrintracciabili e nemmeno immuni a virus e pubblicità. Tanti non lo sanno e la colpa è anche delle policy dei browser poco trasparenti

Se siete tra coloro che scelgono la modalità in incognito per le ricerche online, dovreste farvi una domanda: siete davvero irrintracciabili quanto pensate? Secondo uno studio dell’Università Leibniz di Hannover in Germania, molti di noi hanno convinzioni sbagliate quando si tratta di navigare in modalità privata. Non è vero, per esempio, che si è immuni dai virus informatici o che la nostra posizione non venga rilevata dai sistemi, né che non saremo oggetto di pubblicità mirate. La disinformazione dell’utenza, però, non è solo frutto di un’ignoranza di fondo: sembra infatti che le policy dei motori di ricerca non siano poi così chiare, dando adito a fraintendimenti. Leggi l’articolo completo su wired.it