GDPR: Google fa chiarezza su come raccoglie i dati degli utenti

Chi raccoglie cosa? Cosa sa Google di noi? L’azienda rinnova le policy rendendole chiare anche da un punto di vista grafico, per farsi trovare pronta il 25 maggio, per l’applicazione del nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati

“Non cambierà niente nelle tue Impostazioni, né nel modo in cui vengono processate le informazioni.
Piuttosto, abbiamo migliorato il modo in cui descriviamo le nostre pratiche e come spieghiamo le opzioni che hai a disposizione per aggiornare, gestire, esportare e cancellare i tuoi dati”: questa volta è Google ad avvisare i suoi utenti in merito ai cambiamenti delle policy della privacy in vista dell’applicazione, il 25 maggio, del nuovo Regolamento europeo per la protezione dei dati personali.

Coninua a leggere su wired.it

Facebook: tutte le novità annunciate da Zuckerberg sul palco dell’ F8. In arrivo anche una app per appuntamenti

Dalla privacy alla realtà virtuale, dalle chat di gruppo agli appuntamenti: tutti gli annunci fatti da Mark Zuckerberg all’evento annuale di Facebook

San José – Privacy, realtà virtuale, chat di gruppo e appuntamenti. In un’ora e mezza di keynote all’F8 Mark Zuckerberg parla velocemente di tante cose, tutte molte diverse fra loro.

C’è l’uscita sul mercato ufficiale di Oculus Go (qui potete leggere la recensione), il lancio delle chat di gruppo su WhatsApp e Messenger, la presentazione a sorpresa di Dating, un nuovo strumento per togliere a Tinder il controllo degli appuntamenti amorosi su Facebook. Ma c’è anche, ovviamente, il momento per parlare di privacy.

Appuntamenti su Facebook

Questo è ovviamente l’annuncio che scalda più gli animi degli sviluppatori in sala. Facebook ha pensato di creare uno strumento, chiamato Dating, separato dal newsfeed e dal profilo. “Un matrimonio su tre negli Stati Uniti viene fatto grazie a un incontro online. E noi non abbiamo ancora costruito uno strumento per il dating“, dice Zuckerberg con voce stupefatta.

Si crea un profilo separato, che sarà visibile solo da chi è a sua volta su Dating e poi si guardano gli eventi presenti attorno a te.

Una volta trovato un evento che ci interessa, lo si sblocca permettendo a chi partecipa di vedere il tuo profilo e di guardare quelli degli altri.

Scelto un match, si potrà chattare, ma solo in modo testuale (insomma, nessuna immagine di nudo potrà essere mandata sulla piattaforma). “La chat è separata da tutto il resto, non può spostarsi su Messenger e Whatsapp”, assicura Chris Cox.

Leggi l’articolo completo su wired.it